Seguici su

Facebook
|

Juventus: una rimonta da sogno

Juventus Stadium, Torino, 23 Agosto 2015 ore 18:00. In quel momento, contro l’Udinese, inizia il campionato 2015/2016 della Juventus.

I bianconeri venivano da una finale di

Champions League persa contro il Barcellona e da un’ottima campagna acquisti, la quale ha

visto, nonostante le pesanti cessioni di Tevez, Pirlo e Vidal, l’acquisto di grandi giocatori

come Dybala, Mandzukic, Khedira, Alex Sandro, Hernanes, Rugani, Zaza e Lemina.

 

L’entusiasmo era quindi a mille nell’ambiente bianconero. Tutti speranzosi che anche

quest’anno la Juve avrebbe avuto campo facile contro ogni avversario. Ma così non è stato.

Infatti, quel pomeriggio del 23 Agosto, la Juventus cadde in casa contro l’Udinese, con gol di

Thereau al minuto 78. La Juve rimane così a 0 punti e perde la sua prima partita in

campionato.

 

La crisi bianconera

 

“Difficile che la Juve perda due partite consecutive”, disse Giorgio Chiellini alla vigilia di

Roma-Juventus, seconda partita del campionato. Giorgio si sbagliò eccome, in quanto i due

bosniaci, Pjanic e Dzeko, mandarono in visibilio il pubblico giallorosso, sigillando la vittoria

della Roma per 2-1. La Juventus sembra caduta in un baratro e rimane in fondo alla

classifica con 0 punti.

 

Alla terza giornata di campionato, la Juventus affronta in casa il Chievo Verona. Si pensa

che sia il momento del riscatto, dell’inizio della vera stagione bianconera. Ma bisogna ancora

aspettare un po’, infatti il Chievo ferma la Juve 1-1 che rimane sempre lì, relegata ai

bassifondi della classifica con 1 punto in 3 partite.

 

Per farla breve, a metà della prima parte del campionato, la Juventus si ritrova al 12° posto e

a ben 11 punti dalla capolista, in quel periodo la Roma. Sembrava che la stagione fosse

ormai buttata al secchio, ormai tutti davano per spacciato Allegri, ma così non fu.

 

La rimonta

 

Dopo la sconfitta contro il Sassuolo, durante la 10° giornata di campionato, la Juventus ha

ripreso coraggio ed è tornata la squadra più forte d’Italia. Proprio così, perché dalla 11°

giornata fino ad oggi, la Juventus di Allegri ha vinto ogni partita. Dopo il capodanno Roma,

la Juventus era già in zona Europa.

 

Finora, siamo a 15 vittorie consecutive, rispettivamente contro Torino, Empoli, Milan,

Palermo, Lazio, Fiorentina, Carpi, Verona, Sampdoria, Udinese, Roma, Chievo, Genoa,

Frosinone e Napoli.

 

Queste 15 vittorie consecutive, hanno portato la Juventus dal 12° posto in classifica, al 1°

posto, maturato proprio nello scontro diretto contro il Napoli, contendente proprio con i

bianconeri alla vittoria dello scudetto. Dopo questa incredibile rimonta che sembrava

un’utopia, la Juventus dovrà pensare anche alla sfida con il Bayern Monaco, per tornare

grande anche in Europa.

 

Il pari con il Bologna non ha fermato i bianconeri che restano in testa alla classifica, anche

se non hanno raggiunto il record di 17 vittorie consecutive dell’ Inter e si preparano alla sfida

più importante con la Stadium pieno in ogni posto per l’ arrivo del Bayern di Pep Guardiola.